Ringhio Gattuso e Daverio tra gli «Angeli dell’anno»

Il premio ai milanesi impegnati nel sociale sarà consegnato il 29 gennaio. Tra i prescelti anche Ruggeri e la giornalista Gabanelli

L’Angelo dell’Anno è un premio nato dall’idea del pittore milanese Stefano Festa, ispirato dall’operato sociale di varie associazioni. Il riconoscimento ideato da Festa è volto a premiare quelle persone che si sono distinte per opere di solidarietà verso il prossimo e consiste in un’opera del suo ideatore dal titolo «Solidarietà», un quadro personalizzato a seconda del ricevente a sostituzione del classico diploma, scelta più mirata in quanto ispirata dalle opere sociali e dalla vita del premiato.
Undici le categorie: ambiente, comunicazione, cultura, integrazione, industria, moda-design, ricerca, sicurezza, sociale, spettacolo e sport. La giuria è stata scelta fra i direttori, vicedirettori e capiredattori dei più prestigiosi quotidiani italiani: Avvenire, Corriere della Sera, il Giornale, il Giorno, Il Sole 24 Ore, La Gazzetta dello Sport, Psychologies.
Gli angeli premiati quest’anno saranno Philippe Daverio per la cultura, Greenpeace (Campagna Foreste «Kids for Forests») per l’ambiente, Milena Gabanelli (Report Rai Tre) per la comunicazione, Enrico Ruggeri per lo spettacolo, Paola Papi Barbato per l’integrazione, i Pinco Pallino (Imelde e Stefano Cavalleri) per la moda-design, Roberto Pinelli (Seeing Onlus) per la ricerca, Pier Luigi Marzorati (Fondazione Casartelli) per la sicurezza, per il sociale Fondazione Manuli (L’aiuto concreto per l’Alzheimer), Gennaro Gattuso per lo sport. Premio alla memoria: Giacinto Facchetti. Premio Speciale: Claudio Gubitosi (presidente ideatore Giffoni Film Festival), Fiorenzo Galli (direttore generale del Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci), Benito Pochesci (presidente dell’Associazione nazionale bersaglieri), Paul De Sio (presidente Ray Foundation Onlus). Riconoscimento alla carriera: Luigi Bonizzoni detto «Cina». Per l’industria premio invece alla Montblanc Italia.
La madrina dell’ottava edizione è Letizia Moratti affiancata da Roberto Formigoni e Filippo Penati. Ospite fisso a tutte le edizioni, il fotografo internazionale Bob Krieger che donerà una foto-opera del premiato da lui realizzata. Claudia Buccellati consegnerà ai premiati il gioiello «Angelo Dell’Anno», realizzato dalla famosa griffe della gioielleria milanese Mario Buccellati, in esclusiva per la manifestazione (opera che compare anche nel logo del Premio) e il violinista Sergej Krylov. Ospite quest’anno della serata, Lama Ganghen Rinpoche. Il presidente ad honorem del premio è Ranieri Orlandi.
L’ottava edizione avrà luogo il 29 gennaio al Teatro Dal Verme L’entrata sarà libera fino ad esaurimento posti, lo spettacolo inizia alle 20.30.