Rinviata a giudizio la madre d’una disabile

Una madre concedeva la figlia, affetta da un grave ritardo mentale, ad adulti che abusavano di lei. Inoltre il genitore avrebbe ripreso gli incontri a scopo di lucro. Gli episodi sarebbero avvenuti tra il 2000 e il 2005. La donna è stata rinviata a giudizio assieme ad altre 4 persone con l’accusa di violenza sessuale aggravata e di maltrattamenti in famiglia. Secondo quanto accertato nel corso dell’inchiesta, la disabile avrebbe avuto rapporti sessuali anche con un bambino.