Rinvio Terna sospende l’offerta per la rete Enel

L’ad di Terna, Flavio Cattaneo, ha detto di essere interessato ai 19.000 chilometri di rete elettrica di Enel, ma non vede al momento le condizioni di mercato per andare avanti con l’offerta dato che ogni acquisizione deve accrescere il valore per gli azionisti ed essere effettuata a prezzi compatibili con il mercato. E la risposta di Enel è arrivata a stretto giro di posta: l’ad Fulvio Conti, impegnato in un’audizione al Senato, ha fatto sapere che se Terna non farà la propria offerta entro il 31 dicembre, per la rete sarà indetta una gara. «Ci tenevo che fosse interesse di Terna ad acquistare. Ma forse, impauriti dalla crisi, a Terna hanno deciso di sospendere l’offerta». Intanto Terna ha chiuso il terzo trimestre con un utile in calo del 6,4% su anno, confermando gli obiettivi 2008. A fronte di un utile netto a 82,7 milioni, l’Ebitda nel periodo luglio-settembre sale dell’8,3%, a 280,1 milioni e i ricavi dell’8,4%, a 372,1 milioni. Nei primi nove mesi netta crescita degli investimenti che registrano un più 40,2% sullo stesso periodo del 2007, a 484,5 milioni. Sempre nel periodo gennaio-settembre l’utile netto si attesta a 298,8 milioni, con un incremento del 2,4%, l’Ebitda a 759,3, con un più 4% e i ricavi a 1,040 miliardi +5,5%.