Riotto resta consigliere: revocata la consulenza

da Sanremo

Il contratto da consulente al marketing che il direttore generale del Casinò di Sanremo Christian Lefebvre aveva proposto al consigliere comunale Pino Riotto, non avrà alcun effetto, perchè Riotto ha evidenziato la volontà di trattenere la sua carica istituzionale che lo rende incompatibile con quella di consulente.
Lo ha annunciato ieri lo stesso direttore generale. Dovrebbe così placarsi il terremoto politico che per alcuni giorni ha smosso la politica sanremese con un'opposizione di centrodestra all'attacco del sindaco Claudio Borea.
«Sono dispiaciuto - ha commentato Lefebvre - che il contratto di consulenza che avevo concordato con Riotto, sia affetto da nullità per un'incompatibilità giuridica legata al suo incarico di consigliere».
«Sulla base del suo ricco curriculum artistico e culturale - ha concluso il direttore generale - avevo già condiviso con lui progetti e idee inerenti la promozione e l'organizzazione di manifestazioni e di spettacoli. Ieri l'ho interpellato e prendendo atto della sua volontà di mantenere l'incarico istituzionale in seno al Comune, abbiamo convenuto che il contratto non debba avere più alcun effetto».