Ripa di Meana, patto al lavoro sulla fiducia

Ore di lavoro per i pattisti di Capitalia. Su iniziativa di alcuni soci, si apprende da fonti finanziarie, si sta lavorando per raccogliere le adesioni al fine di predisporre «un atto formale di fiducia» verso l’operato del presidente dell’accordo di sindacato, Vittorio Ripa di Meana, invitandolo già domani a ritirare le dimissioni annunciate lo scorso venerdì con una lettera polemica nei confronti dell’amministratore delegato, Matteo Arpe. Abn Amro avrebbe espresso, riferiscono le stesse fonti, l’appoggio a Ripa di Meana e soltanto la Fondazione Manodori starebbe valutando ancora la propria posizione per evitare che l’atto formale possa apparire in qualche modo come una censura ad Arpe. Il documento punterebbe sul senso di responsabilità e sulla volontà di assicurare stabilità alla banca da parte del presidente del patto e di tutto il vertice di Capitalia, con l’intento di superare anche quest’ultima frattura.