Riparte l’inchiesta su Berlusconi

La Procura speciale anticorruzione spagnola ha chiesto all'Audiencia Nacional la ripresa del procedimento contro Silvio Berlusconi per il «Caso Telecinco». Lo ha detto all’Ansa un portavoce della procura precisando che il procedimento era rimasto sospeso in considerazione del fatto che Berlusconi ricopriva le funzioni di capo del governo italiano.
A carico dell'ex presidente del Consiglio italiano la magistratura iberica ipotizza l'accusa di violazione della legge contro le concentrazioni televisive attraverso ingenti finanziamenti off-shore. Per le stesse ragioni la procura ha chiesto di «annullare la sospensione e concedere il proseguimento» del procedimento anche nei confronti di Marcello Dell’Utri. Il caso riguarda il presunto controllo da parte di Fininvest di una parte del capitale dell'emittente superiore a quanto ammesso dalla legge sulle concentrazioni televisive grazie a operazioni che delineerebbero anche reati fiscali e di falso documentale.