Riparte il mercato in Russia: export +18% Snaidero: «Torneremo ai numeri del 2008»

MoscaIl mercato russo torna protagonista nel sistema italiano legno-arredamento dopo il biennio nero 2009-2010. Gli indicatori danno il nostro export verso Mosca in crescita del 18%, lontano comunque dallo storico record del 2008: più 30 per cento.
«Ma vogliamo crescere ancora - ha detto Roberto Snaidero, presidente di Federlegno, in occasione dei Saloni WorldWide 2011 al Crocus Expo di Mosca -. Ci sono spazi e margini in una Russia (e nelle regioni dell’ex impero sovietico, ndr) in pieno risveglio. La disponibilità economica sembra tornata ai livelli pre-crisi: vorrei ricordare che nel 2008 la quota export complessiva del nostro settore in Russia superò il miliardo di euro. È evidente un nuovo, grande interesse per il made in Italy. Con cauto ottimismo inseguiamo l’obiettivo di tornare al nostro fatturato globale del 2008: oltre 40 miliardi». Sulla ripresa economica russa, ma anche sugli eccellenti rapporti politico-commerciali Mosca-Roma, si è soffermato brevemente l’ambasciatore Antonio Zanardi Landi: «Questo mercato torna a riproporsi in maniera forte. È in atto una ripresa che offre opportunità ancora più importanti per tutto il made in Italy».
«La Russia - ha aggiunto Carlo Guglielmi, presidente di Cosmit - cambia di anno in anno. Alla rinnovata disponibilità economica, negli ultimi tempi si aggiunge anche una nuova disponibilità al gusto e al design. Parlo ovviamente di prodotti originali. Le copie che arrivano da altri Paesi, soprattutto asiatici, sono malfatte. Ma consentitemi una precisazione: questa rassegna ce la facciamo da soli, senza contributi pubblici. Abbiamo già nuove idee per il prossimo anno. In sostanza vogliamo ripetere, in tutto e per tutto, il nostro evento di Milano, rassegna unica al mondo. E vogliamo essere protagonisti anche a Expo 2015. Cosmit ha know how da vendere per organizzare eventi di questo tipo. Resto in attesa di una chiamata...».
Sono 399 le aziende presenti nel polo fieristico alla periferia di Mosca, dove hanno portato la migliore selezione dei mobili presentati a Milano.