Ma le ripicche dei partiti ci fanno perdere


Leggo l'intervista al segretario della Lega Nord Bruzzone. Già il titolo dell'articolo dichiara benissimo la sostanza della posizione «politica» che nel frangente del referendum sulla moschea viene ad assumere una delle componenti del centrodestra. Le argomentazioni di Bruzzone lasciano naturalmente il tempo che trovano, cioè pochissimo. Preoccupa piuttosto la ragione non espressa circa l'astensione della Lega Nord dalla partecipazione al referendum antimoschea. È una ripicca nei confronti della scarsa partecipazione del centrodestra in relazione alla mobilitazione contro la famigerata «legge Vesco» (detta salva-clandestini). La finestra opportuna che il Giornale ha aperto all'interno dell'intervista, la dice meglio di ogni altra spiegazione. Queste picche e ripicche sono però pericolose in quanto se (...)