Il riposino in aeroporto? Nelle cabine-letto

Al Terminal 1 di Milano Malpensa la mini-lounge low cost per rilassarsi o lavorare in attesa del volo

Nasce la mini-lounge low cost. L'aeroporto di Malpensa si è dotato di un nuovo, ingegnoso servizio per rendere più confortevole l'attesa dei viaggiatori: sono state installate quattro cabine-letto, di quattro metri quadrati ciascuna, tecnologiche e sicure, che permettono di rilassarsi o di lavorare. Sono situate nell'area partenze del Terminal 1, prima dei controlli di sicurezza, e si rivolgono soprattutto a chi deve imbarcarsi a orari impossibili e quindi ritiene più conveniente riposare in aeroporto. La Sea ha accolto la proposta di una start-up nata da tre studenti del Politecnico di Milano, che si chiama ZZZleepandGO, per offrire un servizio in più per la propria clientela.

Le cabine sono piccole ma comode ed economiche: 9 euro la tariffa oraria, con pagamento calcolato sugli effettivi minuti utilizzati. L'arredo è spartano, costituito da un letto e un tavolino estraibile, c'è il collegamento wi-fi, e le lenzuola (a rullo) vengono cambiate a ogni nuovo cliente. L'ingresso è possibile identificandosi con documento e carta di credito, la sicurezza è garantita a più livelli e dei rilevatori sono in grado di accertare che l'utilizzatore, uscendo, non abbandoni alcunché all'interno.

Il servizio eviterà, con poca spesa, di addormentarsi malamente nelle aree di attesa. Dal settembre 2016 tre cabine della start-up, le prime, sono state installate nell'aeroporto di Orio al Serio, dove i voli delle compagnie low cost spesso partono in orari poco confortevoli. «È stato un vero successo - assicura Matteo Anthony-Destantini, uno dei fondatori -. Abbiamo registrato una domanda crescente e nel primo anno gli utenti sono stati 3mila. I conti hanno già superato il break-even e siamo in contatto per estendere il nostro servizio ad altri scali, in Italia e all'estero».