Risanamento Mariconda: «Non c’entriamo con MonteCity»

Risanamento non è mai stata coinvolta nell’inchiesta MonteCity che ha portato all’arresto dell’imprenditore Giuseppe Grossi. Lo ha detto il presidente di Risanamento, Vincenzo Mariconda, al termine dell’assemblea che ha segnato la fine dell’«era Zunino»: il nuovo cda si appresta infatti ad affidare il timone a Claudio Calabi. L’unica indagine emersa, ha aggiunto Mariconda, è quella «per appropriazione indebita in relazione a una consulenza su Cascina Rubina» che ha coinvolto proprio Luigi Zunino. Quanto al piano di salvataggio, «la realizzazione dei due programmi dell’area Falck e di Santa Giulia dimostra che quello che si intende fare è quanto di più distante da un’attività liquidatoria». A prendere la parola è stato anche Calabi: «Risanamento può iniziare ora a guardare con serenità al lavoro che deve fare nei prossimi anni».