Risanamento vende immobili per un miliardo

da Milano

Risanamento accelera sulla vendita del portafoglio degli immobili di trading valutato circa un miliardo. Mediobanca - secondo quanto risulta a Radiocor - ha ricevuto il mandato per la ricerca di acquirenti per una parte degli immobili del gruppo, quelli che vengono considerati dall’immobiliarista frutto dell’attività di trading. Nella partita in corso per arrivare al collocamento sul mercato degli immobili c’è anche Banca Imi (Intesa Sanpaolo).
Entrambe le banche hanno avviato contatti per raccogliere manifestazioni d’interesse. L’operazione consentirebbe di abbassare l’indebitamento del gruppo Zunino, che si aggira sui 2,4 miliardi. La liquidità è necessaria in attesa che vadano a regime diverse iniziative tra cui spicca quella di Santa Giulia, a Milano (la costruzione della parte residenziale partirà all’inizio del 2008). In vendita risulta il portafoglio formato da alcuni immobili commerciali di Roma valutati 220 milioni, da quelli di Galleria Passarella, a Milano (92 milioni), e poi ancora di Corso Vittorio Emanuele (94 milioni) e altre proprietà per 312 milioni. A queste, infine, si aggiungono aree di sviluppo valutate 300 milioni, soprattutto in Piemonte.
In un primo momento si era pensato a una vendita in blocco del portafoglio, ma, stando le difficoltà del mercato, il tentativo è di procedere a uno spacchettamento. Un primo closing di parte degli immobili arriverebbe già entro fine anno, anche se c’è chi rileva che i beni hanno un valore di carico elevato che rende complicata la vendita.