Risate e una rinfrescata all’«Ombra del Colosseo»

Si parte domani: tra i protagonisti gli ormai di casa Cirilli e Giuliani

Un mare di risate e un corroborante tuffo in piscina. Dove? «All’ombra del Colosseo», che quest’anno, grazie all’apertura antimeridiana e al ristorante terrazzato, propone il singolare menù «riso al cloro». Non è uno scherzo e neppure un colpo di sole. Quella che domani sarà battezzata dal campione di nuoto azzurro Filippo Magnini nel villaggio del cabaret estivo al Parco del Celio è una piscina vera, panoramica e scoperta, dimensioni 10x20 metri. Non una vasca da nuoto di plastica, ma un gioiello d’ingegneria trasportabile, piazzato strategicamente di fronte all’Anfiteatro Flavio per rinfrescare le mattine di romani e turisti in fuga dalla canicola.
Non è questa la sola novità della XIX edizione della manifestazione, forse la più amata dalle famiglie per l’anima popolare e il tentativo di evolvere ma non selezionare il suo pubblico. Innanzitutto c’è il cambio di logo («è stato difficile dire addio al nostro Colosseo-anguria» ammette il direttore artistico Federico Bonesi). Poi la regina del Parco del Celio (21 giugno-6 settembre) quest’anno alzerà il sipario sin dalla mattina con proposte culturali, enogastronomiche e sportive in vasca. Soluzione ludica, quella della piscina pensile - realizzata in collaborazione con la Larus Nuoto di Cosimo D’Ambrosio d’accordo con l'Associazione Castellum - che piacerà a mamme e bambini, ma anche agli amanti dell’acquagym e dell’hidrobike. «Abbiamo proposto alla Fondazione CE.S.A.R. uno studio sulla riqualificazione dell’ex Antiquarium, splendido esempio di architettura razionalista disastrato e pronto a crollare - dice Bonesi, preoccupato della valorizzazione del sito archeologico -. È l’amore per la città a spingerci, il Parco del Colle Oppio va riqualificato».
«Quest’evento dimostra che l’Estate romana è viva e vegeta e non morirà solo per qualche titolo ad effetto sui giornali. Non c’è nessun oscuramento, sono notizie ridicole», commenta l’assessore alla cultura Umberto Croppi, respingendo al mittente (l’assessore uscente Di Francia) le dichiarazioni apparse su un giornale circa i tagli al cartellone, provocati dal blocco dei finanziamenti. «Solo una parte di contributi sono fermi - ammette Croppi - basterebbe un intervento tampone del governo per ripristinare il gettito. Nel frattempo, sono già partite Villa Adriana e Lungo er Tevere, Villa Celimontana e la Festa della Musica. Sabato toccherà All’Ombra del Colosseo, caposaldo storico».
Accanto alla ricca rassegna comica che il lunedì schiererà Colorado Live con Luciano Lembo, martedì Antonello Costa, mercoledì Pablo e Pedro, giovedì Maurizio Battista, venerdì Gabriele Cirilli (a settimane alterne con Alessandro Di Carlo), sabato e domenica Antonio Giuliani, il villaggio al Parco del Celio offrirà concerti (15 luglio, Sergio Caputo), mostre multimediali sull’Antiquarium del Casino Salvi, aperitivi a bordo piscina, solarium, tornei di poker sportivo, corsi di nuoto per bimbi, spettacoli teatrali e un progetto di ristorazione Food & Fashion: pietanze abbinate ai colori di creazioni sartoriali firmate Emy Fabbri. Ingresso spettacoli da 8 a 16 euro. Costo piscina 10-12 euro. Via di San Gregorio al Palatino.