Il riscatto Rugby al Beccaria per recuperare i ragazzi difficili

Il rugby è uno sport nel quale non esiste un campione a dispetto del collettivo. Così si presta perfettamente a finalità educative come quelle presentate dall'Associazione Sportiva Rugby Milano, impegnato sul fronte dell'educazione alla psicomotricità dei ragazzini in età scolastica e nell’aiuto ai giovani dell'Istituto Penale Cesare Beccaria.
Il progetto scolastico è partito ribaltando la classica ottica del reclutamento sportivo per trasformarlo nel discorso educativo psicomotorio in collaborazione con gli operatori dell'associazione "Rete di Sport Educativo". Sono coinvolti 600 ragazzini e l'intenzione è di estendere l'esperienza ad altre scuole, privilegiando quelle con problemi di integrazione etnica.
La collaborazione con l'Istituto Beccaria prevede invece l'avviamento dei giovani ospiti al rugby. Ma anche qui l'ottica è tutt'altro che agonistica - per quanto gli allenatori abbiamo già scovato un paio di talenti - quanto quella di coinvolgere questi ragazzi nell'atmosfera sociale del club. La squadra si configura come una "famiglia", trampolino per una crescita che superi la sfera sportiva per abbracciare la futura vita professionale.