A rischio carcere chi le compra usate

Acquistare una bici usata senza conoscerne la provenienza può rivelarsi un’operazione a rischio. Comprarne una sapendo con certezza che si tratta di un mezzo rubato è ovviamente reato: l’accusa è ricettazione e le pene sono pesanti, da due a otto anni di carcere e multa da 500 a 10mila euro. Ma altrettanto pericoloso è comprare una bici non avendo la certezza dell’origine. In questo caso si rischia infatti fino a sei mesi o un’ammenda non inferiore a 60 euro, senza contare il sequestro e il rischio di dover comunque affrontare un processo.