Rischio chiusura per la ditta Ims: Vasco incontrerà i lavoratori

E alla fine Vasco Rossi ha detto sì: incontrerà i lavoratori della Ims, l’azienda di Caronno Pertusella (Varese) che produce e commercializza cd e dvd, fra cui i suoi. L’impresa rischia di chiudere ed è stata già avanzata la richiesta di messa in liquidazione da parte dalla proprietà. Scelta che ha portato i 132 dipendenti a presidiare la fabbrica. «La data dell’incontro tra Vasco e i dipendenti - spiega in un comunicato Antonio Ferrari del sindacato Cobas-Cub - non è ancora stata decisa». Il sindacalista, che non nasconde la sua soddisfazione, si era fatto portavoce dei lavoratori: dopo una richiesta via stampa, nei giorni scorsi, era andato a incontrare l’artista a Zocca (Modena), dove abita. «Il risultato è stato - spiega il sindacato - è che il cantante si è messo in contatto con i dipendenti proprio per definire, quando possibile, un incontro».
Vasco non ne dà annuncio su Facebook, come in tanti si aspetterebbero, ma i dipendenti sono certi che sarà di parola: già in passato il rocker era andato in azienda a salutare gli operai. E appesi ai muri della fabbrica sono appesi poster da 100 centimetri per 70 che lo ritraggono.
Nonostante la crisi feroce, i lavoratori non mollano: ieri hanno organizzato fuori dalla fabbrica una castagnata-presidio con la musica che producono. Sul piazzale davanti alla ditta campeggia uno striscione: «Vasco, ti aspettiamo». Ora quello striscione ha trovato una risposta. «Non molliamo - spiegano gli operai - Vogliamo dimostrare che i lavoratori sono decisi a non pagare di tasca propria scelte sbagliate che non hanno preso loro. Questa fabbrica non deve disperdere posti di lavoro: aspettiamo notizie sulle trattative di vendita che la proprietà ha detto essere in corso».