Rischio fulmini iPod pericolosi con i temporali

Meglio non fare jogging con l’iPod durante i temporali. È il messaggio di un’équipe di dottori del Vancouver General Hospital in Canada, che hanno raccontato in una lettera al New England Journal of Medicine il caso di un uomo di 37 anni che nel 2005 fu colpito da un fulmine mentre correva. L’uomo ha avuto ustioni a petto, collo e viso, rottura del timpano e della mascella e ha perso più della metà del suo udito. Poteva andargli molto peggio visto che in media il 10% delle persone colpite da un fulmine rimane uccisa.
I medici canadesi precisano che l’iPod non attira i fulmini e quindi non aumenta la possibilità di essere colpiti, ma gli auricolari metallici, in combinazione con il sudore della corsa, possono condurre la scarica elettrica fino alla testa, rendendola molto più pericolosa. Un caso simile avvenne anche la scorsa estate, quando un ragazzo americano fu colpito da un fulmine mentre ascoltava l’iPod, rimediando gravi danni all’udito e bruciature in corrispondenza delle cuffie e dei cavi. I dottori canadesi avvertono che non solo le cuffiette dell’iPod sono un potenziale rischio, ma anche qualsiasi altro apparecchio elettronico, compresi i cellulari.