«A rischio il futuro della McQueen»

L’allarme arriva dal britannico «Times»: dopo la morte di Alexander McQueen, il futuro del marchio appare a rischio. Secondo analisti del settore infatti il brand non sarebbe abbastanza forte per sopravvivere nel mondo della couture senza il suo designer. Il gruppo Gucci, che acquistò il 51% della McQueen nel 2001, non si è ancora pronunciato ma, secondo alcuni analisti citati dal «Times» potrebbe abbandonare il marchio. «Il brand è associato con lo stilista - ha detto un analista della Saford C Bernstein di Londra - mi chiedo se sia ancora appetibile una volta che lui non c’è più». E intanto dal quartier generale della McQueen è arrivata ieri una mail alle redazioni moda dei giornali di tutto il mondo in cui il direttore della comunicazione Samantha Garrett ha spiegato che la priorità del gruppo in questo momento «è mettere al sicuro tutti gli abiti e gli accessori delle collezioni» per evitare il traffico online degli abiti McQueen.