Rischio neve sul levante anche se farà più caldo

Fine del freddo intenso, rotazione dei venti da libeccio e pericolo di neve a quote più alte soprattutto sui monti dell'entroterra di Savona, Genova e La Spezia e sul Levante. Queste, in sintesi, le previsioni meteorologiche della Protezione Civile della regione Liguria sino a Capodanno. Nei primi giorni della prossima settimana il tempo sarà prevalentemente buono.
Fino a ieri sera non erano escluse nevicate a Levante, anche se la quota neve, con l'innalzamento della temperatura, salirà progressivamente. Nell'interno sono probabili gelate.
Tra l’altro proprio ieri una fortissima grandinata ha coperto di bianco le strade del levante genovese facendo temere un improvviso quanto violento cambiamento del tempo. Fortunatamente, però, non si sono verificati aggravamenti in questo senso.
Per oggi, 31 dicembre, si prevedono prevalenti condizioni di cielo tra nuvoloso e coperto con precipitazioni di debole intensità nel genovese ed in provincia della Spezia. La quota neve, inizialmente sui 4-500 metri, si assesterà ad oltre mille metri. Ancora possibili gelate nella notte.
Per il primo giorno del 2006 la Protezione Civile della regione Liguria prevede probabili precipitazioni in particolare nello spezzino e localmente nell'entroterra di Genova oltre i mille metri. Le nevicate saranno possibili a quote basse nell' entroterra del ponente ligure.
A questo proposito ricordiamo che dal primo novembre e fino al 31 marzo le catene sono obbligatorie in tutti i veicoli che circolano sulle strade provinciali e sulle autostrade a maggior rischio neve (per esempio, la Voltri-Gravellona).