La prima a rischio Scala, linea dura con l’orchestra «Il 7 dicembre non è più sacro»

«Il 7 dicembre non è sacro. È più importante la fermezza» dicono gli uomini di Stéphane Lissner. Il sovrintendente della Scala è persuaso di interpretare fino in fondo il mandato ricevuto dal sindaco e presidente della Fondazione, Letizia Moratti, quando va avanti nel muro contro muro che minaccia sempre più da vicino l’apertura della stagione. Il consiglio d’amministrazione del teatro, convocato per domani: sarà un momento «delicato» per la vita del Piermarini, in una situazione di scioperi e alta tensione che ricorda il 2005, l’anno dei tre sovrintendenti. (...)