Rischio sequestro per la figlia di Henry

Londra. Paura per Thierry Henry e la sua famiglia dopo le minacce di un possibile rapimento da parte di una banda criminale dell’Est Europa. L’attaccante del Barcellona ha deciso di assoldare del personale di sicurezza per mettere sotto scorta la propria famiglia, dopo aver ricevuto la notizia di un possibile tentativo di rapimento ai danni della figlia Tea, due anni. L’abitazione londinese dell’ex capitano dell’Arsenal è sotto sorveglianza 24 ore su 24 già da alcuni mesi, così come la figlioletta e l’ormai ex moglie Claire sono costantemente scortate da guardie armate. L’immensa fortuna di Henry, che al Barcellona percepirà 193mila euro a settimana, fa dell’attaccante francese un obiettivo ideale per le bande criminali e, secondo gli esperti, è probabile che dietro al possibile rapimento della figlia del giocatore ci sia la mafia romena.