Riscossione tributi, nuove regole anti code

Non dovranno più accadere episodi come quelli che prima di Natale avevano scatenato vere rivoluzioni di cittadini davanti agli uffici della Gest Line. Pagare le tasse e le multe è un dovere ma, come ricordato dal prefetto Giuseppe Romano, anche un diritto. E per questo il rappresentante del governo ha chiamato i responsabili della società di riscossione e degli enti locali che usufruiscono del servizio. Ne è nato un «tavolo di lavoro», un gruppo di persone che hanno cercato soluzioni alternative grazie anche al contributo dei rappresentanti delle associazioni di consumatori.
Si è arrivati a individuare tutta una serie di proposte che dovrebbero migliorare il sistema di riscossione, per impedire il formarsi di code e gravi disservizi, pur mantendendo la stessa sede della Gest Line come punto di riferimento dei cittadini che devono pagare cartelle esattoriali, ruoli, multe e tributi vari. Il tutto è stato riassunto in un protocollo d’intesa sottoscritto dai partecipanti al confronto che verrà appunto presentato lunedì e dovrà essere rispettato dalla Gest Line per il futuro.