Risolto il «giallo» È stato Salvini a chiedere l’incontro con Tettamanzi

Sarà l’eurodeputato del Carroccio Matteo Salvini ad incontrare l’arcivescovo di Milano, il cardinale Dionigi Tettamanzi, per un chiarimento dopo le polemiche seguite all’attacco all’arcivescovo da parte della Padania. Sia la Lega sia la Curia milanese hanno confermato che si sta valutando una richiesta di incontro privato arrivata appunto da Salvini.
Una conferma che ha chiuso un piccolo «giallo» nato ieri in corso di giornata. Secondo un retroscena pubblicato da «La Stampa», infatti, era stato Bossi, nei panni del mediatore dopo lo strappo causato dagli articoli de «La Padania», a dire che avrebbe presto incontrato il cardinale Tettamanzi. Ma la notizia era stata smentita dalla Curia, che aveva precisato che non era pervenuta nessuna richiesta da parte del Carroccio. Nel pomeriggio invece la schiarita, con la precisazione che la richiesta di incontro c’è sì, e che riguarda solo l’onorevole Salvini. Nessuna indiscrezione sulla data. La Curia milanese ha fatto sapere che la richiesta è in corso di valutazione.