Risorse per gli agenti indagati. Ma il governo si oppone al fondo

Lorra tra regione Veneto e governo per le spese mediche e legali ai poliziotti quando sono feriti o accusati dopo aver reagito a un crimine. Ma il governo si oppone alla norma di Zaia

Spese legali e mediche ai poliziotti feriti o accusati dopo aver reagito ad un crimine. E poi un altro fondo "regionale per il patrocinio legale gratuito a sostegno dei cittadini veneti colpiti dalla criminalità", ovvero quando reagiscono ad una rapina per legittima difesa e finiscono indagati dai pm. Sono queste le due leggi messe a punto dalla giunta di Luca Zaia in Veneto. Due norme che ora il governo ha impugnato di fronte alla Corte Costituzionale.

I motivi? Sono diversi. Per quanto riguarda il fondo per chi si è difeso dai ladri, il governo contesta al Veneto non la base della legge, ma il fatto che il patrocinio gratuito sia riservato a chi vive da almeno 15 anni nella regione. Per il governo è una norma discriminatoria. Sarebbe una violazione della Costituzione per "irragionevole trattamento diversificato".

Per quanto riguarda invece le risorse messe a disposizione per i poliziotti, le valutazioni di Palazzo Chigi sono diverse. Si contesta a Zaia di essersi intromesso in un tema, quello della sicurezza pubblica, riservato al governo dalla Costituzione. Non solo. La "colpa" della legge sarebbe anche quella di creare trattamenti diversi con quelli che i poliziotti hanno in altre regioni. In poche parole, se le altre regioni non si sono mosse per dare una mano agli agenti, deve stare fermo anche il Veneto. Anche perché è un tema su cui dovrebbe agire il governo, che però da anni è sempre rimasto immobile.

Zaia è su tutte le furie. "Sia chiaro - ha scritto su Facebook - risponderemo in ogni sede, pronti a far valere le nostre ragioni di fronte ad un Governo che, evidentemente, non tutela le vittime".

Commenti
Ritratto di RubinRomario

RubinRomario

Sab, 23/04/2016 - 12:12

"Io sto con la Polizia"... Io NO. Non quando tortura, ammazza e poi passa visita per dichiararsi vittima in tribunale per farsi assolvere. Mentre invece sto con tutti gli altri che fanno il proprio dovere con serietá e onestá... per portare un pezzo di pane a casa e non i milioni dei loro dirigenti.

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Sab, 23/04/2016 - 12:25

#IO STO CON LA POLIZIA GOVERNO TRADITORE

unosolo

Sab, 23/04/2016 - 12:35

abbandonati a se stessi , se reagiscono a difesa vanno sotto processo e si devono pagare tutto da soli , mai in nessun Paese gli agenti li lasciano allo sbando , tutti difendono chi tutela la sicurezza meno che da noi , oltre i politici hanno contro anche giudici e PM che per paura danno ragione ai cattivi , questo è quello che si evidenzia specie in questi ultimi anni. PAURA ! paura dei cattivi è ovvio

nonnoaldo

Sab, 23/04/2016 - 12:49

RubinRomario. Commento veramente stonato, fuori tema e populescamente superficiale. Lei si riferisce ai pochi casi in cui un agente ha abusato del suo potere, perchè non cita anche i molti casi nei quali un agente ha pagato con la vita o con gravi menomazioni lo svolgimento del suo dovere? In ogni contesto si trova qualche mela marcia, salvo il mondo politico attuale, nel quale si trova solo qualcuno non marcio.

agosvac

Sab, 23/04/2016 - 12:54

Sembra che se un servitore della legge spari ed uccida non sia compito dello Stato proteggerlo con un'adeguata assistenza fino a verificare se sia o no colpevole. Al contrario se un magistrato emette una sentenza sbagliata condannando un innocente a farsi un bel numero di anni di carcere, allora interviene e paga di tasca propria, ma con soldini che non sono dello Stato ma di noi tutti cittadini, gli eventuali indennizzi. La cosa strana è che sono tutti e due servitori dello Stato, dipendenti dello Stato. Allora perché questo trattamento diverso tra chi è in prima linea e rischia giorno per giorno la propria pelle e chi invece se ne sta tranquillamente in panciolle ad emettere sentenze fasulle????? Dimenticavo: i magistrati possono indagare di qua e di là,facendo grossi danni, le forze dell'ordine devono solo sperare di non essere colpiti da chi spara loro addosso, ma non possono fare nessun danno.

Ritratto di Jaspar44

Anonimo (non verificato)

venco

Sab, 23/04/2016 - 13:01

Io sto con la polizia, e quando mi fermano non fuggo.

Anonimo (non verificato)

Una-mattina-mi-...

Sab, 23/04/2016 - 13:08

ABBIAMO GRATUITO PATROCINIO PERFINO PER I PASCIUTI TRUFFATORI ESTERI, ed anche per RIDICOLI ricorsi, mentre chi ne subisce le FIERE iniziative, frutto della loro cultura, viene abbandonato in balia degli eventi. OTTIMO PIANO, chissà dove porterà

moshe

Sab, 23/04/2016 - 13:27

Forze dell'ordine, ribellatevi, siete considerate solo carne da macello!

Ritratto di mrmapo

mrmapo

Sab, 23/04/2016 - 13:34

questo giornale ha sempre rivendicato la libertà degli individui a pensare con la propria testa. Lanciando una campagna del genere dimostra di schierarsi con chi decide di farsi guidare dall'ideologia. Per quanto mi riguarda io sto con la giustizia, e quando un poliziotto sbaglia deve pagare. Come un normale delinquente.

killkoms

Sab, 23/04/2016 - 13:54

il governo pensa solo ai clandestini!

nippy

Sab, 23/04/2016 - 15:03

Io sto con la polizia. Se mi fermano non scappo. Li ringrazio per quanto fanno nonostante tutto.

unosolo

Sab, 23/04/2016 - 15:28

personalmente rispetto chi ci tutela , mi fermano spesso , prendo patente e libretto saluto e attendo il controllo , risaluto auguro buon lavoro e parto di nuovo , ho preso multa per scadenza patente che non mi ero accorto della scadenza , ritirata e poi dopo il rinnovo ripresa , non ne voglio male anzi rispetto il lavoro e li ho ringraziati , ma quando vengono indagati per eccesso mi scoccia , rischiano e non sanno chi fermano e cosa vanno in contro anche se sono solo al controllo non sono mai scappato ! chi lavora deve essere tutelato in tutto.

pinux3

Sab, 23/04/2016 - 15:43

unosolo...Se un comune cittadino va sotto processo forse interviene lo Stato a finanziarlo? Perché i poliziotti dovrebbero avere un trattamento privilegiato? Abbiamo forse cittadini di serie A e cittadini di serie B?

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 23/04/2016 - 15:56

"Risorse per gli agenti indagati"? Ma scherziamo, iniziativa fassista. Il titolo corretto deve essere "Indagati gli agenti che toccano le risorse". Che non si permettano.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Sab, 23/04/2016 - 17:09

lodevole iniziativa, visto che più facile che sia indagato un tutore dell'ordine che un malvivente

Anonimo (non verificato)

GiovannixGiornale

Sab, 23/04/2016 - 17:54

Perché Renzi nonfa ricorso per disparità di trattamento fra magistrati (tutelati) e poliziotti (abbandonati)? W la polizia e W Zaia.

istituto

Sab, 23/04/2016 - 18:15

Unosolo ha perfettamente ragione. Ma sai quale è il motto di questo Governo e Stato ? #Risorse alle Risorse (ovvero soldi e difesa ai CLANDESTINI e DELINQUENTI)Tanto per fare un esempio. Se a una RISORSA(=CLANDESTINO)viene respinta la richiesta di ASILO,ha diritto a ripresentarla. Sia la prima che la seconda richiesta sono a NOSTRO CARICO,PAGA PANTALONE.

elpaso21

Sab, 23/04/2016 - 18:19

Dimodocchè se uno è indagato ma poi viene scagionato deve però pagarsi l'avvocato a sue spese, ma che razza di tutele ci offre Questo Stato?

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Sab, 23/04/2016 - 19:01

Io sto con la Polizia, RubiniRomario tu di certo stai dalla parte degli amici di Carlo Giuliani

Cheyenne

Sab, 23/04/2016 - 22:45

lo sgoverno è sempre a favore dei delinquenti

mareblu

Sab, 23/04/2016 - 23:17

ma dico io, quante garanzie vogliono queste persone per lavorare solo 6 ore a turno P.S. si facciano un'assicurazione per il dopo lavoro che e' molto piu' rischioso.

fabiano199916

Sab, 23/04/2016 - 23:22

la corte costituzionale ha ragione su un punto, è discriminatorio l'accesso al fondo solo a chi vive lì da 15 anni, se uno si è trasferito da 3 mesi e subisce un furto?non può accedervi?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 23/04/2016 - 23:34

Il no all'aiuto ai poliziotti da parte degli abusivi al governo ci conferma che sono comunisti mascherati da democratici. ANZICHÉ STARE DALLA PARTE DELLE FORZE DELL'ORDINE CHE PROTEGGONO IL PAESE STANNO DALLA PARTE DEI DELINQUENTI NO GLOBAL, NO TAV, NO TRIV, NO INCE, NO PONTE, di fatto stanno con tutti i NEMICI DELLA LEGALITÀ E DELLA VITA CIVILE.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 24/04/2016 - 00:15

QUI; IN GERMANIA LO STATO TUTELA É RISPETTA SEMPRE LA POLIZIA; PERCHE CHI RISCHIA LA SUA PELLE OGNI GIORNO PER PROTEGGERE I CITTADINI ONESTI DEVE ESSERE SEMPRE TUTELATO; MA LA GERMANIA É UN PAESE SERIO DOVE I CITTADINI AGGREDITI IN CASA LORO SI POSSONO DIFENDERE; É NON CHE VENGONO ACCUSATI DI ECCESSO DI DIFESA; É IL CASO DI ERMES MATTIELLI É UNA VERGOGNA PER IL GOVERNO E PER RENZI!.

lolo60

Dom, 24/04/2016 - 00:25

peccato che sono trent'anni che vengono discriminati gli italiani che prendono la residenza in alto adige i quali per 4 anni non possono votare per le amministrative.... nessuno di questi scenziati se ne è accorto???????? naturalmente sto con zaia con la polizia e soprattutto con chi si è difeso dai ladri.

blackindustry

Dom, 24/04/2016 - 06:25

Che schifo l'antifascismo. Intanto i soldi per il sostegno e patrocinio della fec*ia immigrata si spendono a miliardi di euro. La Polizia che si ribelli, tanto il giuramento che fanno non e' valido per uno Stato cosi' mer*oso.

patrenius

Dom, 24/04/2016 - 07:33

VIVA ZAIA! era ora che qualcuno appoggiasse le forze dell'ordine e le vittime della criminalità che invece molto spesso siedono ingiustamente dalla parte degli imputati. Bravo Zaia, vai avanti

elpaso21

Dom, 24/04/2016 - 09:39

Vorrei insistere sul fatto che se qualcuno viene ingiustamente indagato deve aver per forza un avvocato (d'ufficio) anche se non lo vuole, e poi lo deve anche pagare senza usufruire di alcuna forma di rimborso, ma chi ha fatto tutto questo? E in più siccome anche a fare il proprio dovere coi tempi che corrono un agente prima o poi finirà quasi certamente indagato, ma chi glielo fa fare ad esporsi? (oppure dovrebbe essere già ricco per i fatti suoi)