«Risorse fresche per Trenitalia»

Disco verde del ministro dei Trasporti alla ricapitalizzazione di Trenitalia. Secondo Alessandro Bianchi è inevitabile un aumento delle risorse nella finanziaria, ove dovrebbe trovare spazio l’aumento di capitale per la controllata delle Ferrovie. «I vertici delle Fs stanno preparando un piano in questo senso che sarà sottoposto all'attenzione del governo nei prossimi giorni - ha detto ieri il ministro Bianchi a margine di un convegno di Assoporti - credo sia inevitabile un aumento delle risorse in finanziaria per Trenitalia». Bianchi ha quindi aggiunto che l’eventuale aumento di capitale per la controllata di Fs «dovrebbe trovare spazio in finanziaria, non vedo altrimenti dove», ha aggiunto. Il ministro si è quindi soffermato sul piano di risanamento in atto per le Ferrovie, affermando che «è già cominciato e dovrebbe essere allo studio un disegno di “reimpacchettamento” delle società controllate». Trenitalia ha chiuso i primi sei mesi con un “rosso” a quota 1.022 milioni, con una previsione di passivo a fine anno a quota 1.707 milioni di euro. «Nella proposta da sottoporre al governo che i vertici di Ferrovie stanno preparando - ha detto il ministro - si prende atto che in questo momento nella finanziaria non c'è nulla per la ricapitalizzazione di Trenitalia e quindi chiedono che invece vengano stanziate delle risorse». Per uscire dalla «crisi finanziaria di Trenitalia», la strada indicata anche nella relazione semestrale del gruppo è quella di «attuare una forte ricapitalizzazione per garantire alla società la continuità aziendale in un contesto in cui, oltre a sostenere la prosecuzione degli investimenti in materiale rotabile, sarà necessario affrontare prioritariamente la ristrutturazione del business merci».