Rissa a colpi di scimitarra: fermati i 4 iraniani feriti

Volevano risolvere la cosa a modo loro, vale a dire a colpi di scimitarra. E per farlo hanno scelto il luogo più in vista della città: piazza Duomo poco dopo le otto di ieri sera, proprio davanti alla facciata della cattedrale. Sul posto è subito arrivata una volante della polizia. Un agente si è avvicinato al gruppo per sedare la rissa, ma è stato ferito a una mano.
Per questo, ieri sera intorno alle 20,40, quattro cittadini iraniani fra i 25 e i 35 anni sono stati arrestati con l’accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. I quattro - pare regolarmente residenti in Italia - si sono ritrovati nella piazza più centrale delle città. Davanti ai passanti hanno iniziato a discutere, è spuntata la scimitarra (la spada curva tipica dei Paesi orientali) con la quale due dei protagonisti della rissa sono stati colpiti alla testa.
I due sono stati soccorsi dai medici del 118 arrivati pochi minuti dopo nella piazza a bordo delle ambulanze e sono stati trasportati al Policlinico il primo, e alla clinica Santa Rita l’altro.
Per gli altri due iraniani, invece, il trasporto in ospedale (al Fatebenefratelli) è stato deciso in questura, dove gli agenti che li stavano interrogando si sono accorti che erano feriti. Il poliziotto intervenuto per separare i quattro ha riportato la frattura di una mano.
Gli agenti, subito dopo l’accaduto, hanno cercato di capire se la rissa sia scoppiata per futili motivi o se invece si sia trattato di un’aggressione premeditata, un regolamento di conti.
I quattro iraniani non hanno dato spiegazioni anche perché non parlano la nostra lingua. La polizia ha aspettato che uscissero dall’ospedale (le loro condizioni non apparivano gravi) per continuare a interrogarli.