La rissa in discoteca finisce a morsi: peruviana senza un dito

Un gruppo di peruviani ubriachi - tre donne e un uomo - sono stati protagonisti di una furibonda rissa scoppiata domenica mattina, per motivi passionali, dai contorni ancora molto incerti, davanti a una discoteca della Bovisa, l’«Action» di via don Giovanni Minzoni. Ad avere la peggio sono stati una delle donne (che ha avuto la falange dell’anulare della mano sinistra strappata con un morso) e il buttafuori della discoteca che, intervenuto a far da paciere, si è preso un colpo di bloccasterzo in faccia che gli ha rotto un dente. Sono finiti in carcere José Calderon, 32 anni, Marisol Vargas e Isabel Sanchez, entrambe 31enni e Beatriz Ortiz, 41enne. È a quest’ultima che i medici del pronto soccorso hanno riattaccato la falange (staccatale dalla connazionale Isabel che, a sua volta, ha riportato morsi in tutto il corpo, ndr), ma non si sa se recupererà completamente l’uso della mano, mentre il buttafuori della discoteca ne avrà per 15 giorni. Le tre donne erano senza documenti.