È rissa nel Pavese: i candidati federalisti vengono alle mani

Non si può dire che abbiano sottovalutato l’appuntamento. Prendendolo sottogamba e risparmiando l’impegno. A San Genesio, nel Pavese, campagna elettorale al calor bianco e sarebbe lotta fratricida se uno dei contendenti non avesse da poco lasciato la Lega per una lista civica. Dettaglio che non ha ridotto la foga: ieri i due focosi protagonisti sono venuti alle mani finendo entrambi all’ospedale. Ammaccati, ma non gravi. Loro sono Angelo Ciocca, 35 anni, consigliere regionale, eletto con una massiccia dote (18mila preferenze) e Giampiero Zetti, 60 anni, ex leghista ora candidato sindaco di una lista civica. L’uomo che mise i cancelli alle porte del paese per limitare i furti, insomma. Pomo della discordia un maledetto volantino dedicato a Ciocca e distribuito nelle case. Quest’ultimo non ha gradito e non le ha mandate a dire al rivale. Una parola tira l’altra e all’improvviso... arriva il 118.