Ristoranti scontati per i giovani golosi

Qual è l’ostacolo più alto tra l’alta cucina e i ragazzi di vent’anni? Il prezzo. In tal senso strappa applausi l’iniziativa targata Slow Food delle Settimane del Gusto, da domani al 7 marzo, info in settimanedelgusto.it. Proposta negli anni Novanta e poi accantonata, torna ora perché, in un periodo di difficoltà economiche, tutti, dai cuochi ai clienti, sono più attenti a costi, incassi e conti. La regola è una sola: avere al massimo 26 anni. Un centinaio le insegne che aderiscono, offrendo un menù degustazione a prezzo speciale. Tra esse, ecco Piazza Duomo ad Alba, il Piccolo lago a Verbania, Villa Crespi a Orta San Giulio, Paolo e Barbara a San Remo, Aimo e Nadia a Milano, Miramonti l’Altro a Concesio, le Calandre a Rubano, Perbellini a Isola Rizza, Osteria Francescana a Modena, Romano a Viareggio, Glass a Roma, la Torre del Saracino a Vico Equense...