Ristoro nei musei: un bando «agostano»

Lidia Scognamiglio

Estate, tempo di vacanze, non certo di bandi. La società Zetema progetto cultura ha indetto una gara di licitazione privata per garantire il servizio ristoro all’interno dei Musei capitolini e un servizio catering per il Sistema Musei civici. Le domande di partecipazione dovranno essere presentate tra il 2 e il 23 agosto. «È davvero singolare - osserva Michele Baldi, consigliere comunale di An - che una gara d’appalto così importante sia fatta in un periodo solitamente riservato alle vacanze, limitando la libera concorrenza e la possibilità di ulteriori offerte più vantaggiose». Per comprendere la vastità di tale operazione basta guardare le cifre. Sono 13 i musei civici dove sarà allestito un servizio di catering: Capitolini, Fori imperiali, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano, Napoleonico, della Civiltà romana, Planetario, di Villa Torlonia, di Roma in Trastevere, Canonica, delle Mura, di Roma, Museo Barracco (di prossima apertura). «L’aggiudicazione a un unico soggetto di realtà così numerose e diverse - continua Baldi - non è giustificabile, come non è giustificata la somma di 300mila euro posta a carico di Zetema (società comunale al 75 per cento), dal momento che il Comune, in situazioni analoghe, pone tale esborso a carico della ditta aggiudicatrice».