Risultati elettorali contestati: si dimette il premier Thaksin

Bangkok. Il premier thailandese uscente, Thaksin Shinawatra, ha annunciato che si dimetterà alla sessione inaugurale del nuovo Parlamento uscito dalle elezioni politiche di domenica, segnate dal riuscito boicottaggio dell'opposizione. «Intendo fare un passo indietro non assumendo la guida del governo - ha affermato Thaksin in un discorso in diretta tv - ma devo restare premier ad interim fin quando non sarà completato il processo per la nomina del nuovo primo ministro». Thaksin è da due mesi al centro di una durissima contestazione a Bangkok e nel sud del Paese per malgoverno e corruzione.Nelle elezioni di domenica, indette con tre anni di anticipo per placare le proteste di piazza, il partito del premier, il Thai Rak Thai, ha ottenuto il 54% dei suffragi. Il voto di protesta è stato comunque massiccio e, grazie all'opzione «non voto» indicata sulla scheda, il partito dell'astensione ha ottenuto circa il 40 per cento.