Risultati record grazie a Fiat

Ifil

Ifil chiude un 2005 record, con un utile di gruppo di oltre un miliardo (1.090 milioni), il migliore della sua storia. L’evento più importante dell’esercizio, fanno rilevare i vertici della società, è stato l’investimento di 580 milioni nella Fiat, in quanto ha consentito alla finanziaria della famiglia Agnelli di mantenere invariata la partecipazione nella società automobilistica, consentendo così al management di lavorare per il miglioramento della gestione industriale e l’incremento delle quote di mercato. Sui conti dell’Ifil, che distribuirà agli azionisti dividendi per 86,9 milioni, il 18,5% in più del 2004 (0,08 euro per ogni azione ordinaria e 0,1007 euro per ogni risparmio), hanno avuto effetti positivi anche la vendita della Rinascente con un introito netto di 529 milioni e i risultati conseguiti dalla holding francese Sequana. E per il 2006 la previsione è di chiudere l’esercizio con un risultato positivo.