Risveglio di Benetton

Giornata di orientamento quella di ieri a Piazza Affari, per la scadenza prossima delle Opa in corso, mentre nessun effetto hanno avuto i nuovi attentati terroristici di Londra. Al close gli indici borsistici confermano i livelli della vigilia, con la sola eccezione di Allstar (meno 0,3%) che registra il calo di 156 voci del listino, rispetto ai segni positivi di 136 titoli. In aumento il valore degli scambi, attestatosi a 4,9 miliardi. Mentre si è in attesa delle nuove mosse, e delle rispettive Opa sui titoli del risiko bancario, è da registrare la nuova impennata di Montepaschi (più 3,9%) ritenuta oggetto della futura scalata degli immobiliaristi, a differenza di Antonveneta, in calo del 2,9%. Sono ritornati gli acquisti su Rcs che guadagna quasi il 4%, poco mosse Unipol e Bnl, ma è in ripresa Popolare Italiana del 2,2% e cresce ancora Credem (più 3%). Stop di Fiat (meno 1,6%). Si è risvegliato l’interesse su Benetton, in crescita di quasi il 6%, ma è ritornata alla ribalta Tiscali, in rialzo di oltre il 3% ai «rumors» relativi alla cessione di attività inglesi. Mercoledì prossimo farà il suo sbarco a Piazza Affari Monti ascensori e lunedì sarà fissato il prezzo definitivo di collocamento, in una forchetta tra 1,71 e 2,14 euro.