Risveglio per Fastweb

Fine settimana di consolidamento a Piazza Affari, in attesa degli sviluppi del risiko bancario. Gli indici principali arretrano di qualche frazione, ma in controtendenza All Stars, Star e Techstar, che realizzano nuovi livelli record. Scambi per oltre 4,8 miliardi. La giornata è stata caratterizzata da realizzi prevalenti nel comparto bancario, dopo le messe a punto dei vertici di alcuni grandi istituti, che non lasciano intravedere, a breve termine, operazioni di concentrazione. Perdono le big, Intesa, S. Paolo e Montepaschi, ma frenano anche diverse Popolari, con Bpi che arretra dell’1,6%, per l’incertezza sul futuro dell’Istituto. Stesso trend anche negli assicurativi, ove Generali arretra del 2%, Fonsai dell’1,1% e Vittoria del 2,8%. Cala Immsi, mentre ritorna in auge Parmalat (più 3%), per il ritorno in utile del bilancio del 2005. Fiat continua la carica dei giorni scorsi e consolida la quotazione, poco sopra 10 euro. Risveglio di Fastweb, con recupero di quasi il 3%, mentre riprende a correre Valentino (più 5%) ma si impenna Snia, in recupero del 10%. In gran spolvero Cdb Web Tech (più 4,2%) in attesa dell’Ipo di Management & Capitali.