Risveglio di Telecom Telefónica: l’ok Anatel a fine mese

da Milano

Un balzo del 2,6% a 2,17 euro per il titolo Telecom è un fatto raro. Ieri è accaduto, portando al 12% il recupero recente del titolo dopo i minimi, sotto i 2 euro, di un mese fa. Gli investitori sembrano voler riscoprire i titoli delle tlc come riparo per sfuggire alle turbolenze dei mercati, perché la ripresa dei telefonici è avvenuta un po’ in tutta Europa. Nello specifico ha avuto un peso il fatto che il Financial Times abbia riportato come imminente il via libera dell’Anatel (l’authority tlc brasiliana) al passaggio di proprietà del gruppo Telecom: Telefónica (che è il futuro socio industriale) ha fiducia in un ok a breve. Cesar Alierta, presidente di Telefonica, si è detto «molto fiducioso» sull’approvazione da parte di Anatel prima della fine del mese (la prossima riunione è fissata per il 19). Alierta ha anche ribadito la volontà di non ingerenza nella gestione delle attività che Telecom italia detiene in Brasile e ha minimizzato l’idea di un’eventuale fusione Telefónica-Telecom in futuro affermando che quella tra le due società è un’alleanza industriale concentrata su riduzioni di costi attraverso sinergie e condivisione di reti. Sempre da Ft (nella sua versione online), si apprende che un grande gruppo europeo dei media sarebbe molto interessato ad acquisire Telecom Italia Media se Telecom Italia decidesse di metterla in vendita.