Rita Borsellino chiede alla giustizia un posto in Regione

Colpo di scena a quasi un anno dalle elezioni regionali in Sicilia. Il Consiglio di giustizia amministrativa (Cga) ha annullato la sentenza del Tar che respingeva il ricorso della «Sinistra l’arcobaleno» guidata da Rita Borsellino (nella foto) su presunte irregolarità a Trapani nell’ammissione delle liste «Popolo della libertà» e «Lombardo presidente Sicilia forte e libera». In ballo cinque seggi, che potrebbero aprire le porte del Parlamento siciliano proprio alla Borsellino e alla «Sinistra l’arcobaleno», esclusa per una manciata di voti dallo sbarramento. O, altra ipotesi, si potrebbe addirittura tornare al voto a Trapani, così come richiesto dai ricorrenti. Tutto dipenderà da quello che il Cga deciderà nell’udienza di merito del prossimo 13 maggio. Alla base del contenzioso, le liste Pdl e «Lombardo presidente Sicilia forte e libera» nel Trapanese. La sinistra contesta il fatto che due candidati sono stati sostituiti dopo la sottoscrizione.