Ritiro in convento per la resa dei conti Pd

Dai democristiani al convento romano delle Dorotee al Gianicolo nel 1959, all’Eremo di Ronzano dei servi di Maria dove i democratici di Bologna e il sindaco Virginio Merola preparano il redde rationem del prossimo fine settimana. Brucia ancora la strigliata del sindaco al Consiglio comunale per la mancata cittadinanza onoraria al ministro Annamaria Cancellieri. Seguita dalla lettera della presidente del Consiglio Simona Lembi (Pd) per «rimettere in riga» i suoi. Ultimo atto, questo, di una serie di nodi: diverse visioni sulle infrastrutture, il bilancio della giunta e il ruolo del «partitone» nella sua roccaforte. «Non siamo la balia del gruppo in comune», la posizione del Pd. Il clima sta tutto negli scongiuri del capogruppo democratico Sergio Lo Giudice: «Sarà come nel Nome della rosa? Speriamo non ci siano morti e incendi...».