Ritmo, colori, buon gusto ma ridateci Pino Daniele

Smarrita la cocente ispirazione dei tempi d’oro, quel viaggiare contromano tra Napoli e il mondo, quella passionalità selvatica e rovente, Pino Daniele cerca surrogati all’antica grandezza mescolando effettismo facile, piacevolezza, esotismo in pillole e ospiti extralusso come Peter Erskine, Toni Esposito, Giorgia. Ricorrono fantasmi tecnopop, tepori cubani e carioca, flessuosi echi blues, e trovate non proprio epiche: «Con il cuore e con la mente / io ti ho dato tutto / con il cuore e con la mente / voglio dirti solamente quanto amore c’è». Insomma, un disco da ascoltare senza patemi, nel senso che non crea problemi né angosce. Ben suonato e ben cantato, ci mancherebbe. Ma ridateci Pino Daniele.

Pino Daniele - Il mio nome è Pino Daniele e vivo qui (Sony-Bmg)