Un rito sanguinario che vive da 7 secoli

La corrida è una tradizione popolare praticata in Spagna, Portogallo, sud della Francia, Messico, Perù, Venezuela, Ecuador e Colombia. Le prime gare con i tori risalgono all’anno 815 d.C. ma la corrida vera e propria nasce nel XIV secolo. Negli ultimi 100 anni sono morti nell’arena 40 toreri, 30mila invece i tori uccisi ogni anno. Il mito della corrida si è rinforzato grazie ai romanzi di Ibanez ed Hemingway e ai film di Ava Gardner, Tyrone Power e Lucia Bosè. Tra i toreri più famosi: Manolete, Dominguin, Joselito e Balmonte. Oggi in Spagna ci sono circa 400 plaza de tores.