Ritorna Giulio Coniglio

Torna Giulio Coniglio. All'interno della rassegna per famiglie «Sabato a teatro», il Teatro dell'Archivolto ripropone sabato alle 16 «Giulio Coniglio e gli amici per sempre» di Nicoletta Costa, con la regia e la drammaturgia di Giorgio Scaramuzzino. Accolto con grande calore dal pubblico al suo debutto lo scorso anno, lo spettacolo prodotto dall'Archivolto con il sostegno dell'editore Franco Cosimo Panini e la partecipazione dello sponsor Banca Carige, porta sul palco le storie di Giulio Coniglio, molto popolari tra i bambini (non a caso Nicoletta Costa è l'autrice per ragazzi più pubblicata in Italia). Dopo le collaborazioni con Altan, Staino e Roald Dahl, che negli anni passati hanno portato alla creazione di diversi spettacoli di successo, il Teatro dell'Archivolto rafforza così il suo legame con il mondo dell'illustrazione e della letteratura per l'infanzia. Sul palco del Modena, accompagnati dalle musiche originali di Paolo Silvestri e dalle animazioni al computer di Loris Gualdi, ci saranno Elena Dragonetti, e due giovani attori diplomati alla Scuola dello Stabile di Genova, Fabrizio Maiocco e Vincenzo Zampa. Lo spettacolo è un mix di teatro d'attore e di figura: i tre interpreti, infatti, per raccontare le storie di Giulio coniglio si avvalgono di burattini a vista in tutto e per tutto simili ai personaggi dei libri di Nicoletta Costa (che firma anche le scene dello spettacolo) e di una struttura narrativa meta-teatrale. «Giulio è un antieroe per eccellenza: ha paura dell'acqua, della notte, è timidissimo, ma è capace di stringere forti relazioni. Attorno a lui si muove una specie di tribù, in cui si trova la tipologia che si potrebbe trovare in un qualsiasi gruppo di bambini: c'è l'impacciato, il bulletto, la saccente, ognuno ha una sua personalità particolare e molto netta in cui è facile per i bambini, e forse non solo per loro, riconoscersi», spiega il regista. Biglietti sino a 14 anni 6 euro, adulti 8 euro.
Repliche in Liguria a Sanremo (21 marzo), Chiavari (22 marzo), Masone (23 marzo), Imperia (24-25 marzo).