Ritornano gli «ecomoschettieri»

Marzia Fossati

Tremate tremate, le brigate ecomoschettiere di Legambiente son tornate, e da domani fino a domenica saranno impegnate nella dodicesima edizione di «Puliamo il mondo».
Tutto ebbe inizio nell’ormai lontano 1987, quando un velista australiano, Ian Kiernan, navigando attraverso gli oceani con la sua barca a vela, fu impressionato e disgustato dall’enorme quantità di rifiuti che incontrava ovunque andasse, perfino nelle aree più incontaminate come il Mar dei Sargassi nei Caraibi. Fu così che, rientrato a Sidney, decise di fare qualcosa e organizzò nel 1989 la prima campagna per ripulire il porto della sua città dai rifiuti abbandonati. L’iniziativa crebbe durante gli anni e fu adottata da diverse associazioni in tutto il mondo, fino ad interessare anche l’Italia a partire dal 1994, quando fu sposata da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore nel nostro paese e, grazie all’instancabile lavoro di oltre 1500 gruppi di ecovolontari, ha trasformato questo appuntamento in un successo che si rinnova anno dopo anno con adesioni sempre in crescendo. Solo in Liguria le adesioni dei comuni a «Puliamo il mondo» sono state 32, facendo registrare un notevole incremento rispetto alle 17 avute nel 2004. L’azione dei volontari andrà dalla raccolta di cartacce, mozziconi e rifiuti di vario genere nelle piazze, nei boschi, sulle spiagge, lungo i torrenti, sino alla battigia contro le discariche abusive. Ma non bisogna dimenticare che «Puliamo il mondo» è solo l’inizio, l’impegno continua nei gesti quotidiani e si esprime nello stile di vita. Negli anni passati anche numerosi volti noti, da Elio e le Storie tese a Megan Gale, armati di sacchi e ramazze, hanno preso parte alle imprese degli ecomoschettieri, che in questa edizione avranno Enrico Bertolino come loro Dartagnan. Per informazioni e adesioni tel.010319168. Nel sito internet www.puliamoilmondo.it l’elenco di tutte località della Liguria, che hanno aderito all’iniziativa.
Giornata ecologica, domani, anche a Mele, dove la Provincia di Genova, il Comune di Mele e Muvita organizzano la pulizia del Rio Gorsexio.