Ritorno all’utile Fatturato +5,9%

Piaggio

Il cda di Piaggio ha approvato la relazione sui primi nove mesi chiusi con un utile netto di 64,5 milioni, che si confronta con una perdita del 64,7 dello stesso periodo dell’anno precedente, un fatturato a 1.164,2 milioni (più 5,9%), un utile operativo di 104,4 milioni (perdita di 10,4), un indebitamento finanziario ridotto a 408,9 milioni. L’Ebitda ammonta a 173,8 milioni, in crescita del 198,1%, con un’incidenza sul fatturato pari al 14,9%, il margine industriale lordo è pari a 359,5 milioni con un’incidenza del 30,9% sul fatturato, a parità di criterio gli ammortamenti industriali sono pari a 69,4 milioni (più 1%). L’azienda spiega che la decisa ripresa è stata sostenuta da Aprilia, i cui ricavi sono cresciuti nei primi nove mesi dell’8%, da Moto Guzzi in crescita del 46% e dal successo dei modelli Vespa con ricavi progrediti del 54%, oltre che dalla positiva performance di Piaggio (più 44,8%).