Il ritorno degli Stadio con «Diluvio universale»

Il pop-rock all'italiana, innanzitutto. Ma anche la dance rock americana. Senza dimenticare il blues d'autore made in Italy. E' un venerdì ricco di appuntamenti. Su tutti spicca il nome dei mitici Stadio, ospiti alla Feltrinelli di piazza Piemonte dalle ore 18.30 (info 02-433541). La storica band guidata da Gaetano Curreri coglierà l'occasione per presentare il suo nuovo lavoro discografico, Diluvio universale: «Un album dall'identità precisa, una caratterizzazione che finalmente, dopo mille fatiche, siamo riusciti a esprimere». Così il cantante e leader del gruppo emiliano lo definì qualche mese fa al Giornale, anticipando con rigoroso tempismo che sarebbe uscito a inizio anno: detto, fatto. Gli Stadio hanno appena avviato il loro tour primaverile. Il 5 aprile toccheranno anche Milano. Sempre nel pomeriggio, dalle 17 al Ricordi Mediastore, in Galleria Vittorio Emanuele, si esibiranno i Metrostation, band che interessa tutt'altra generazione. I teenager li amano e il loro singolo, Shake it, ha fatto il boom. Il loro è un rock molto vicino alla dance music in salsa americana. E' anche il giorno del blues, con almeno un paio di appuntamenti interessanti. Al Blueshouse Club (dalle 22.30, info 02-30912202) gli appassionati del genere potranno ascoltare gli inediti dei Mr. Banana Band. Del buon blues, intervallato anche da rock e country, lo si può gustare anche alle Scimmie (dalle 22, info 02-89402874) con le cover degli scatenati Rubbermeckin. Infine al Le Trottoir di piazza XXIV maggio (dalle 22, info 02-8378166), con i Pulp Project, band che renderà onore alle colonne sonore dei film di Tarantino, reinterpretate in chiave dance, per divertirsi e ballare un po’.