Ritrovato il corpo del giovane annegato

È stato ritrovato ieri mattina intorno alle 8 nelle acque di Latina il corpo del giovane di 20 anni, originario del Congo, che sabato pomeriggio si era tuffato in mare ed era stato inghiottito dalle onde nei pressi dello stabilimento balneare dell’Aeronautica Militare. A recuperare il corpo del ragazzo, figlio di un diplomatico, i sommozzatori di Roma, sul posto per supportare le squadre di Latina, al lavoro da sabato. Il cadavere si trovava a due metri di profondità e a 50 metri dalla riva nella zona di Foce Verde, nei pressi dello stadio di Beach volley. Non appena i sommozzatori hanno riportato a riva il corpo del giovane, il padre, che attendeva l’esito delle ricerche, li ha abbracciati piangendo e ringraziandoli. La vittima si chiamava Christ Da Essema ed era residente da anni nel capoluogo pontino. Al momento dell’incidente si trovava in spiaggia insieme con la sua fidanzata, una ragazza di Latina, quando si è tuffato in acqua, nonostante le condizioni avverse del mare, e non è più risalito.