Rivede al ribasso le stime per il 2008

Il Fondo monetario internazionale rivedrà al ribasso le previsioni sulla crescita del 2008, soprattutto quella statunitense, in modo da tener conto della crisi che si è abbattuta sui mercati finanziari. Lo ha annunciato il portavoce Masood Ahmed. «Le revisioni al ribasso saranno probabilmente più significative per gli Stati Uniti, ma vedremo qualche impatto anche sull’area euro», ha detto. Intanto a Washington è stato annunciato che il Fmi intende nominare prima della fine di settembre il nuovo direttore generale che prenderà il posto di Rodrigo de Rato. I due candidati - il francese Dominique Strauss-Kahn e il ceco Josef Tosovsky - sono attesi nella capitale americana a metà settembre per essere ascoltati.