Per rivederlo sul palco e nei film

In Tv
Dal 17 al 23 dicembre La7 consacrerà parte del palinsesto a Mastroianni. Si parte domenica 17, alle 9.35, con Passaporto per l'Oriente (1950), con Mastroianni e un'ancora sconosciuta Gina Lollobrigida. Dalle 13 Anni Luce racconterà l'attore con i documentari dell'Istituto Luce. Dalle 14, La valigia dei sogni, proporrà una «maratona-Mastroianni», con Peccato che sia una canaglia, La fortuna di essere donna, Oggi, domani e dopodomani. Infine, all'1, La città delle donne di Fellini (1980). Sempre La valigia dei sogni, dal 18 al 23, proporrà alle 14 sei film più, sempre il 23, alle 16, Niente di grave, suo marito è incinto. Anche Sky Cinema Classics ospiterà un ciclo di nove film (tra cui I soliti ignoti, La dolce vita, Divorzio all'italiana), in onda il 12 e il 19 dicembre.
Gli appuntamenti
Domani sarà il teatro a ricordare Mastroianni. Nikita Michalkov sarà protagonista di una serata al Teatro Valle di Roma, dove leggerà brani di Cechov. Prima dell'evento sarà inaugurata la mostra fotografica Per un Attore il Teatro è la Verità e il Pericolo, cento immagini per descrivere il lavoro del grande attore con maestri quali Visconti e Peter Brook. Per il cinema, da segnalare alla Casa del Cinema di Roma, il 19 dicembre, L'armata ritorna, di Luciano Tovoli (1983), con Michel Piccoli e Anouk Aimée. Sarà invece proiettato in contemporanea il 19 al romano Auditorium Conciliazione e su La7, alle 21.30, Marcello, una vita dolce, documentario di Mario Canale e Annarosa Morri, che, con la voce narrante di Sergio Castellitto, intreccia interviste, brani di film, testimonianze.
In dvd
Dei circa 160 film girati da Mastroianni in dvd c'è una scelta abbastanza variegata. Per esempio Mi ricordo, sì, io mi ricordo, documentario in prima persona girato dalla compagna Anna Maria Tatò poco prima della morte (1996), Sostiene Pereira di Roberto Faenza (1995), L'intervista, l'ultimo realizzato con Fellini (1987), Enrico IV, di Bellocchio da Pirandello (1984), Una giornata particolare, di Scola, uno dei migliori della coppia Loren-Mastroianni (1977), sempre di Scola l'amaro C'eravamo tanto amati (1974), molti film di Ferreri (tra cui il celebre La grande abbuffata, 1973) e chiaramente i capolavori di Fellini (La dolce vita, 1960 e Otto e mezzo, 1963). Per gli amanti delle bizzarrie anni Settanta, da non perdere Che?, di Polanski (1972) e Leone l'ultimo, di Boorman (1970).