Dopo la rivelazione su Codrea Burlando deve dimettersi

Caro Dottor Lussana, sono davvero sconcertato da alcune dichiarazioni rilasciate da Claudio Burlando, presidente della Regione Liguria.
Nel ricordare Franco Scoglio, Burlando ha dichiarato – in un lancio Ansa del 4 ottobre scorso, ripreso da diversi quotidiani – «Ricordo quella volta che volle a tutti i costi il posticipo del derby Sampdoria-Genoa per potere recuperare un giocatore, Codrea: io lo aiutai e quando vinse mi dedicò la vittoria dicendo che era merito mio. .. La televisione Sky voleva far giocare al venerdì, contro la volontà di Scoglio, che puntava invece sul posticipo del lunedì per avere in squadra Codrea, che in settimana era impegnato con la propria nazionale. Me ne occupai - ricorda Burlando - e alla fine si giocò al lunedì come voleva lui… ». Era, per la cronaca, il 2 aprile 2001, derby numero 91.
Burlando, Ds di stretta osservanza dalemiana, ex ministro dei Trasporti del governo Prodi e oggi presidente del la Regione Liguria, riuscì dunque a far spostare un derby, presumibilmente grazie alle sue conoscenze – perché non tutti hanno il potere di influire sulla Figc per far spostare una partita di calcio - per interessi privati (è nota la fede calcistica bicolore dell’attuale presidente della Regione, che quest’estate definì - con una palese caduta di stile istituzionale - «deficienti» i magistrati dei famosi bigliettini).
Un comportamento, quello di interferire sulla Figc per far posticipare il derby per permettere il recupero di un giocatore rossoblu, a mio giudizio grave e scorretto.
Vorrei, Suo tramite, chiedergli conto pubblicamente di questo suo palese «conflitto di interessi» ed «uso privato della politica» .
E lo inviterei a riflettere seriamente su un suo certo modo di agire, invitandolo a dare le dimissioni dalla sua attuale carica istituzionale se ritenesse di porre in essere nuovamente un simile comportamento.
Perché chi fa politica deve essere corretto e imparziale e deve rappresentare tutti i suoi elettori, sampdoriani, genoani o di qualunque altra squadra essi siano.
Vorrei avere la garanzia, da parte di Burlando, che nei prossimi derby sia imparziale e corretto. Come invece non lo è stato con la Sampdoria per il derby del 2 aprile 2001.
Una garanzia che vorrei in tempi brevi, visto che il prossimo derby il Genoa lo giocherà con lo Spezia il prossimo 20 novembre.
Cordiali saluti.