Rivetti: «Da Hopa non ce ne andiamo»

Fingruppo

«Non è nei programmi di Fingruppo fuggire da Hopa. Siamo e vogliamo fare il socio forte, è un asset in cui crediamo e non intendiamo fare un passo indietro». Lo ha dichiarato Diego Rivetti, ad di Fingruppo, la cui assemblea ha ieri approvato il bilancio 2005, chiuso con un utile netto di 18,9 milioni. Quanto alla quota in Hopa, è salita dal 30% di fine 2005 al 33,8% dopo il ritiro delle quote Mediaset, Fininvest e Caltagirone. Il valore di carico iscritto a bilancio è oggi pari a 742 milioni (600 milioni a fine 2005) pari a un valore di circa 1,6 euro per azione. La perizia sul valore di Hopa commissionata a Maurizio Dallocchio aveva indicato un valore di 1,2-1,7 euro per gli azionisti di minoranza e 1,4-2 euro circa per quelli del patto. Per quanto riguarda le trattative con Olimpia Rivetti ha detto che i «soci sono uniti per mantenere e vedersi riconosciuto il valore della partecipazione. Sono da escludere azioni separate».