Riviera romagnola: si alza il sipario su "Incontri di mare 2007"

Più di cento appuntamenti dedicati al mare e ai suoi racconti, sui 110 chilometri di costa, dal 12 luglio al giorno di Ferragosto<br />

Da più di trent’anni l'Emilia-Romagna accoglie visitatori da tutto il mondo che la scelgono per diversi motivi: la bellezza dei luoghi, la buona cucina e la straordinaria accoglienza. Ma c'è qualcosa in più che attira i turisti: l'autenticità dei luoghi. E' proprio questo concetto che intende comunicare “Incontri di mare”, la rassegna di eventi dedicati al mare, ai suoi abitanti e alle sue storie, è una kermesse che l’assessorato regionale al turismo, in collaborazione con i Comuni della costa, propone dal 12 luglio al giorno di Ferragosto ai suoi ospiti. Musica, spettacoli per grandi e bambini, gastronomia, uscite in mare con le barche storiche della “Mariegola delle Romagne”, concerti all’alba sono gli ingredienti dell’edizione 2007 di “Incontri di Mare”, che punta a sedurre ed emozionare i propri interlocutori con le storie più belle e per questo più autentiche: quelle del mare.

Un programma diverso per ogni Comune Sui 110 chilometri della Riviera dell’Emilia Romagna, i Comuni che si affacciano al mare si “passeranno” la parola, come in una moderna narrazione, dove al centro ci sono le suggestioni provenienti dal mare. Comacchio, Cervia, Cesenatico, Bellaria Igea Marina, San Mauro, Riccione e Cattolica saranno i teatri di questo racconto, lungo un’intera estate. Ogni Comune metterà in risalto la propria vocazione, artistica e marinara, connotando con una tematica il programma di “Incontri di mare”.

Arte, teatro, musica, gastronomia Per promuovere davvero lo spirito dell’Emilia Romagna tutti gli appuntamenti saranno animati da compagnie teatrali ed artisti locali, così che “Incontri di mare” diventi davvero la vetrina artistica e culturale di un terra ricca di musica, teatro, gastronomia, tradizione, luoghi ed emozioni. La rassegna prende il via a Comacchio, dove il 12 luglio si alza il sipario sul primo dei sette contenitori di “Incontri di mare”: il mare della cultura. Nella suggestiva scenografia della piazzetta Trepponti, andrà in scena una sorta di medley che presenterà al pubblico tutte le forme di spettacolo e di intrattenimento che animeranno “Incontri di Mare” 2007. Dopo di che, i lidi estensi, per tutta l’estate, vivranno di un cartellone di appuntamenti che entrano nell’anima della cultura del mare. Cervia sarà invece il luogo de il mare del racconto, dove a rapire l’emozione del visitatore saranno le parole raccontate da artisti nelle serate sulla spiaggia.

Dalle parole usate per narrare si passa, a Cesenatico, a quelle usate per ricordare e così qui il mare sarà quello della storia. Cesenatico con il suo porto canale unico al mondo disegnato da Leonardo Da Vinci ospiterà incontri che raccontano il mare attraverso la storia. La storia dei grandi Eroi come Garibaldi, ma anche la storia dei tanti pescatori che quotidianamente sfidavano il mare. Mare che può essere vissuto in altri mille modi.

Il mare classico è quello che emergerà negli incontri di Bellaria Igea Marina, declinati sulle radici più antiche e quindi più autentiche del mare. La letteratura e a la musica classica in genere arricchiranno i cuori e le anime di chi assisterà alle serate. Scendendo verso sud, a San Mauro, ci sarà il mare dei bambini. Il mare dei giochi, del divertimento, anche del sogno, suscitato dalle compagnie teatrali dell’Associazione arcipelago ragazzi.

A Riccione verrà raccontato il mare del teatro con spettacoli e suggestivi momenti nei quali la scena teatrale sarà il porto con le sue imbarcazioni ancorate e ogni singolo gesto diventerà teatro. A volte anche i personaggi e gli abitanti del mare possono entrare in scena e così Cattolica è pronta a raccontare il mondo del mare, divertente, curioso, misterioso, ma sicuramente autentico e tutto da scoprire. E così in un mese di storie, racconti, luoghi, suggestioni, si svolge “Incontri di mare” 2007: più di cento momenti di musica, spettacolo, intrattenimento e conversazione sul mare e le sue mille anime. Tutti gli appuntamenti, ad ingresso gratuito, saranno ospitati in luoghi suggestivi strettamente connessi alla vita del mare (spiagge, porti, banchine, fari, ecc.) che grazie alla rassegna si animeranno e forniranno al pubblico dei turisti una nuova visione ed un nuovo modo per vivere le località marittime.

Appuntamenti da non perdere Il 15 luglio su tutta la costa avrà luogo il Big Jump. La giornata, nella quale tutta la costa dell’Emilia Romagna, alle ore 12 in punto, darà il via al “grande tuffo” con una lunga catena umana che simbolicamente si getterà in contemporanea in mare, sarà anche un momento di riflessione sulla culture, con una serata a tema e un momento dedicato alla beneficenza.

Il 18 luglio, a Cervia, prenderà vita l’affascinante rievocazione storica della “Rotta del Sale”, che riporta alla luce il profondo legame tra la città e Venezia. La città lagunare, infatti, si riforniva da Cervia dell’oro bianco, il sale, prodotto dalle antiche e celebri saline di epoca etrusca. In chiusura dell’evento, verso le ore 21, il Porto Canale diventerà poi il palcoscenico naturale del concerto dell’Orchestra giovanile città di Cervia i cui membri saranno sulle caratteristiche barche storiche.

Il 29 luglio, a Cesenatico, ci sarà un’altra interessante rievocazione storica, quella della pesca alla tratta, una tradizionale e suggestiva tecnica di pesca costiera “povera”, che da oltre trent’anni non è più possibile praticare. Sarà un momento nel quale il passato e il presente si incontrano per provare a vivere davvero il mare come era. Si tratta davvero di un’occasione unica e per questo da non perdere, per coniugare cultura, tradizioni e gastronomia.

Il 9 agosto a Cattolica, città nella quale avverrà una kermesse all’ultima ricetta di mare. I cuochi dell’Emilia Romagna si confrontano ai fornelli con quelli di Sardegna, Sicilia e Molise. Il meglio della gastronomia di queste regioni si incontra con i vini e le tradizioni gastronomiche accompagnata da musica, folklore, cultura. L’evento vuole mettere in risalto un altro degli aspetti del mare, quello della sua cucina. Una cucina a volte povera, ma sempre molto creativa. E creatività sarà la parola d’ordine della giornata, nella quale se ne vedranno, ma soprattutto se ne assaggeranno, delle belle…e delle buone! Al termine della gara, infatti, saranno i turisti a giudicare i piatti di mare, degustando tutti i prodotti preparati.

La finalità dell’intero progetto è quella di promuovere e diffondere la “cultura del mare”, per creare uno stretto collegamento fra il mondo dei pescatori - con i loro riti, le loro tradizioni, le loro storie - e il turista. Per informazioni e calendario degli eventi: www.incontridimare.it; call center tel. 347 4102412