Rivolta antidiscarica Scontri a Pianura: dieci condanne Ora tocca ai politici

Mano pesante del gup al processo con il rito abbreviato per gli incidenti di Pianura, avvenuti a gennaio dello scorso anno, quando fu paventata l'ipotesi (poi accantonata) di riaprire la discarica di Contrada dei Pisani. In tutto 10 condanne. Otto anni al costruttore Leopoldo Carandente e Ciro Sanges, per il reato di devastazione. Altre condanne minori nei confronti di 5 ultrà napoletani delle «Teste matte», uno dei gruppi più facinorosi: loro sono stati condannati a pene che vanno dai 3 anni ai 3 anni e 4 mesi. Tre le persone assolte. Lunedì prossimo, appuntamento per il processo con il rito ordinario. Alla sbarra anche il livello politico che prese parte agli incidenti di Pianura, tra cui il consigliere comunale (poi sospeso dall'incarico) di An, Marco Nonno.