Rivolta in città: un morto

da Birmingham

Notte di follia a Birmingham, in Inghilterra. Un uomo è stato ucciso e un agente di polizia è rimasto ferito a causa di una serie di violentissimi disordini scoppiati nel quartiere di Lozells. All’origine dei tafferugli la voce che cinque persone del quartiere erano state arrestate perché sospettate di aver violentato una ragazzina di quattordici anni. Giovani armati con mazze da baseball sono così scesi in piazza decisi a scatenare l’inferno, qualcuno ha subito lanciato dei razzi. L'arrivo della polizia in tenuta antisommossa ha innescato un fitto lancio di pietre, mattoni e bottiglie; nella rissa generale una persona è stata colpita a morte e altre dieci, tra cui un poliziotto, sono rimaste ferite prima di essere trasferite in ospedale. Decine di auto sono state rovesciate e alcuni negozi di alimentari saccheggiati.
«Una persona è morta e un agente di polizia è rimasto ferito. Le cause del decesso non sono ancora note», ha confermato un portavoce della polizia locale. «Era in corso una riunione pubblica indetta per occuparsi di problemi locali. Gli agenti hanno incontrato i residenti e alcuni funzionari della comunità locale per discutere delle preoccupazioni della gente a proposito di una serie di incidenti che hanno avuto luogo la settimana scorsa», ha aggiunto il portavoce. Lo stesso quartiere di Birmingham era stato devastato vent’anni fa per due giorni in seguito all'arresto di un uomo di colore.